Home / Archivio autore: Giancarlo Magni

Giancarlo Magni

Giancarlo Magni, giornalista professionista, ha seguito per anni, a Roma, la vita politico-parlamentare. Ha lavorato nella carta stampata, nelle radio e nelle TV. In RAI è’ stato vice-caporedattore del TGR della Toscana. Dal 2012 al 2017 è stato Vice-Presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Regione Toscana. Fa parte del Comitato Direttivo della Fondazione "F. Turati", una Onlus che gestisce Centri di Riabilitazione, Rsa, Centri per disabili e strutture per persone in stato vegetativo permanente e per malati di Alzheimer.

Dalla padella nella brace?

Il governo istituzionale ha il solo scopo di impedire a Salvini di fare una manovra tutta a debito che ci porterebbe automaticamente fuori dall’Europa. Non si tratta di salvare Renzi e la Boschi ma di evitare il naufragio del Paese

Leggi »

Non sono mele marce

Il caso Lotti-Palamara è la spia di un sistema malato che va rinnovato. Piaccia o non piaccia il problema è quello delle riforme istituzionali non fatte. Gli sconfitti del referendum, PD in testa, non osano nemmeno parlarne ma è da qui che bisogna ripartire.

Leggi »

Italia al voto

Se i sondaggi saranno confermati l’Italia dopo il voto sarà completamente isolata a livello europeo. L’importanza di un buon risultato per partiti e candidati europeisti. Senza dimenticare che il voto può anche essere l‘occasione di un calcione a Salvini e Di Maio

Leggi »

La debacle di Salvini

Pessima gestione del caso Siri da parte della Lega. I 5Stelle segnano più di un punto a loro favore. Pesanti i rischi che corre il Paese per il rilancio del circo mediatico-giudiziario e il dilagante populismo economico.

Leggi »

Vincere o perdere bene?

Grande confusione sotto il cielo PD. Per cercare di ridurre la frana, Zingaretti tenta di candidare i fuoriusciti di Mdp e di fatto apre la strada ad un nuovo Ulivo. E’ l’opposto di quello che serve. Per vincere le elezioni servono posizioni chiare e aperture al centro.

Leggi »

Chi tocca i fili, muore?

Arresti domiciliari per i genitori di Renzi. Una misura per molti spropositata che porta acqua al mulino di chi vede in parte della magistratura il braccio armato di quanti puntano allo status quo. Perché parlamentari 5Stelle sapevano in anteprima dell’arresto?

Leggi »